merabilia

METTI UNA SERA A CENA

A CASA DI

M&L

ROMA

Questa sera siamo all’Esquilino, ospiti di Livia e Martino.

Lui Architetto, co-fondatore di Studio Strato, lei ufficio stampa di una nota Fondazione culturale e artistica.

La loro casa è il risultato del fortunato incontro fra il progetto che rivela lo stile di lui (di cui siamo gandissimi fan), la cura dei dettagli che li accomuna, e il savoir faire di lei, che aggiunge quel tocco che ogni volta mi emoziona nella sua “casuale perfezione”.

Il risultato è una casa che trasmette serenità appena se ne varca la soglia, solletica l’arguzia e diverte lo sguardo dovunque esso si posi, in cui si mangia presto e non mancano mai i fiori.

Come definiresti cosa fai in tre parole?

M: Giro in vespa, guardo in su…e dico no.

L: Parlo tutto il giorno al telefono, cammino…e giro per Roma

Tre aggettivi che ti caratterizzano:

M: Lunatico…romantico…ipercinetico.

L: Curiosa – riservata- riflessiva.

Da quanto abitate in questa casa?

M: A Marzo sono 8 anni

Perché l’avete scelta?

M: L’ha scelta Livia!

L: Mi piaceva molto la stanzetta sopra, le scale, il cotto a terra…mi sembrava un po’ una casa di campagna.

Qual è l’angolo che ti piace di più e perché?

M: La cucina…si anche a me ricorda una cucina di campagna, un luogo che mi fa un po’ evadere.

L: La stanza di sopra, perché è un po’ tante cose, una soffitta, un nascondiglio…

….L’oggetto?

L: Ci sono vari oggetti, perché la casa l’ho arredata insieme a mia nonna, quindi poi ci sono un sacco di cose che me la ricordano…disegni, quadretti…che erano di lei e ora sono qui.

courtesy of studiostrato.com

 

Cosa maggiormente di parla di te nella casa?

M: la sfumatura di bianco delle pareti

L: I bagni antichi, color cipria/rosa antico

Una cosa che vorresti cambiare/acquistare?

L: Io vorrei togliere il tavolo da ping pong (che all’occasione si veste e si trasforma nel tavolo da pranzo, ndr) e mettere un tavolo piccolo, più intimo, per parlare tutti vicini

M: Non saprei…forse una bella lampada per la sala da pranzo, o un proiettore.

Il prossimo progetto/sogno nel cassetto

L: Dividere con i miei cugini la casa di campagna e creare degli spazi comuni, dei granai…una comune! (ride)

M: Io farei un bel giro in moto

Meglio dolce o salato?

M: Questa è molto difficile per me, veramente…io prendo sempre dolce e salato insieme, è proprio difficile dire cosa è meglio sai?

L: Salato per me!

courtesy of studiostrato.com

Meglio un bel film o un buon libro?

M: Eh…per me un buon film.

L: Libro!

Un libro o un film che consiglieresti

M: Mathieu et Maxime, di Xavier Dolan

L: Autobiografia di mia madre, Jamaica Kincaid

Il tuo colore preferito:

M: Sono sempre indeciso fra il Blu o il Verde… … …guarda ti direi il Terracotta. (!!!)

Mi piacciono i colori caldi, che hanno qualcosa di terroso dentro.

L: Per me il rosa dello smalto che c’è in bagno, che anche quello in effetti ha un qualcosa di terroso, polveroso.

M: Su venti domande almeno su qualcosa siamo d’accordo! (ride)

Il tuo piatto o cibo preferito

M: Gnocchi di semolino!

L: Passatelli in brodo, mi piacciono tantissimo.

La prima cosa bella che ti viene in mente:

M: la tua collana!

L: I colori dell’autunno

Cosa fai quando sei triste?

M: Mi deprimo. Si, banalmente. È la verità. (ride)

L: Provo a meditare, provo.

le sedute sotto le finestre, il mio angolo preferito della casa!

Qual è la cosa su cui litigate più spesso?

L: Martino mi critica sempre perché sono troppo poco aggressiva secondo lui

M: Ma no, non è vero, sono questioni di principio…litighiamo spesso su questioni di principio, sulla difesa del proprio essere: “io sono cosi, quindi…”

Martino, la cosa più bella di Livia:

M: La generosità

Livia, la cosa più bella di Martino?

L: L’essere… “esposto”, aperto.

Come vi siete conosciuti?

M: A casa di suo fratello

Un’altra città dove vivresti?

M: Difficilissimo…Granada. mi piace l’Andalusia.

L: Parigi! …troppo banale?!

Con quale persona, morta o vivente, vorresti cenare?

L: Gandhi

M: Con un grande pittore, o troppe persone…forse in questo tempo di pandemia con tutti i miei più cari amici.

Il viaggio che vorresti fare?

M: India

L: Messico

La tua opera d’arte preferita.

L: Per me tutta l’opera di Cy Twombly

M: Gli affreschi di Pompei.

Un proverbio.

L: “Dei parenti si vuole dire ma non sentire”.

M: “Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” (dopo una lunga consultazione ndr)

Cosa ti dicevano sempre da piccolo

M: “Dove sei”

L: “Sii puntuale”

Una colonna sonora per la cena?

L: Schubert

Cosa si mangia?!?

M: Arista di maiale…e gnocchi di semolino!

comments & questions

Lascia un commento o scrivimi in privato: sarò felice di risponderti!

1 Comment

  1. Mirta

    Affiscinati M & L , simpatici e spigliato nelle risposte sembra quasi di conoscerli.
    Ma in fondo infondo che puoi di di conoscere davvero?
    Questo articolo mette in chiaro alcuni angoli della loro personalità. Ottima lettura.

    Reply

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

10 + 12 =

more from

merabilia

Casa BeSt

CASA BestROMASiamo in un villino romano, una casa- studio abitata per una vita da un professore ingegnere con indole da architetto e dalla sua amata moglie. Il loro amore per la cultura, la bellezza, e la loro sensibilità si percepiscono in ogni stanza, e trovano...
Casa FB

Casa FB

METTI UNA SERA A CENAA CASA DI FBROMARoma, a due passi da Ponte Milvio, questa sera siamo ospiti di Fabrizio. Ama moltissimo quello che fa: grande appassionato di arte, dirige con orgoglio la prestigiosa galleria che porta il suo nome da tre generazioni: GALLERIA BOSI...

A casa di V&R

A casa di V&R

METTI UNA SERA A CENAA CASA DI V&RROMACentro storico di Roma, questa sera siamo ospiti di Riccardo e Valentina. Riccardo mentre sta facendo qualcosa di nuovo sta gia pensando alle tre prossime da fare, dal lancio di un nuovo locale alla collezione di abbigliamento...

Casa BeSt

Casa BeSt

CASA BestROMASiamo in un villino romano, una casa- studio abitata per una vita da un professore ingegnere con indole da architetto e dalla sua amata moglie. Il loro amore per la cultura, la bellezza, e la loro sensibilità si percepiscono in ogni stanza, e trovano...